Infortunio mortale alla Maeg, amministratore assolto

Infortunio mortale alla Maeg di Maron

Infortunio mortale alla Maeg di Maron, l’amministratore delegato Matteo Ortolan, 36enne di Codognè, difeso dal legale di fiducia Alessandro Romoli, è stato assolto, ieri mattina, dal giudice monocratico Eugenio Pergola perché il fatto non sussiste. Lo stesso pm Federico Facchin, titolare dell’inchiesta, aperta per l’ipotesi di reato di omicidio colposo, ha chiesto ieri l’assoluzione con formula piena.

L’incidente avvenne il 22 maggio del 2012. Quel pomeriggio, alla Maeg costruzioni spa di Maron (la cui sede legale si trova a Vazzola), morì Samuele Rizzetto, 39 anni, di San Cassiano. L’operaio era stato assunto da pochi mesi. Rizzetto aveva il telecomando del carroponte, stava guidando lo spostamento di una trave metallica lunga 10 metri. Era da solo, quando all’improvviso la trave, oscillando, gli era piombata addosso, schiacciandolo a terra. L’operaio era morto sul colpo.

L’ad era stato rinviato a giudizio dal gip Piera Binotto in quanto amministratore con specifica delega delle funzioni in materia di sicurezza sul lavoro. Nel corso del dibattimento, è stato accertato che non l’ad non ha avuto alcuna responsabilità nell’incidente.

Sorgente: Infortunio mortale alla Maeg, amministratore assolto – Cronaca – Messaggero Veneto

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento